Mercoledì, 04 Luglio 2018 09:49

Wamba con Famiglie SMA dal 2014

Riportiamo l'intervista ad Aldo Spagnoli, Presidente Wamba e Athena Onlus, pubblicata su SMAgazine di giugno 2018 (Rivista di Famiglie SMA)
 
A gennaio 2017 si rinnovava per un secondo triennio la felice alleanza stretta tra Famiglie SMA e Wamba e Athena Onlus, l'associazione che dal 2014 collabora alla realizzazione del Progetto SMArt. Continueremo insieme ad attivare e potenziare i Centri SMArt in Italia fino al 2020. 
"Dopo aver seguito per dieci anni progetti all'estero, l'ultimo in Uganda, desideravamo rivolgere il nostro impegno all'Italia. Nel 2013 abbiamo incontrato Famiglie SMA" racconta Aldo Spagnoli, Presidente di Wamba e Athena Onlus, a cui chiediamo il ricordo della prima impressione: "Famiglie SMA era una realtà giovane ed entusiasta ma al contempo concreta e organizzata. Quando ci è stato presentato il progetto SMArt ce ne siamo innamorati e abbiamo desiderato farne parte".
 
Perchè? "Per la sua concretezza. Con SMArt trasformiamo il territorio e miglioriamo la qualità di vita dei bambini e delle famiglie. E poi SMArt è replicabile"
 
Perchè Wamba aiuta Famiglie SMA?: "Wamba nasce nel 2004 dal desiderio di un gruppo di professionisti, milanesi e poi anche veronesi, di mettere a disposizione le loro competenze per sostenere altre realtà bisognose di aiuto. La nostra mission è portare managerialità e risorse affinchè chi aiutiamo possa raggiungere l'autosufficienza economica e gestionale. Per questo nel 2014 siamo arrivati a Famiglie SMA. I nostri progetti precedenti stavano e stanno procedendo senza più il nostro aiuto".
 
Non siete insomma dei semplici donatori: "Siamo dei compagni di viaggio. Ci sentiamo al fianco del progetto SMArt e di Famiglie SMA, collaboratori pur ciascuno con la propria autonomia".
 
Qual è stato il vostro contributo alla realizzazione di SMArt e cosa c'è in programma?: "Nel 2014 abbiamo attivato il Centro SMArt di Ancona, nel 2015 quello di Padova e nel 2018 contribuiremo in modo significativo al sostegno del Centro SMArt di Bologna. L'altro grande obiettivo che condividiamo con soddisfazione è che Spinraza sarà somministrato in tutti i centri che sosteniamo. In totale a oggi abbiamo destinato al progetto 320 mila euro. In accordo con la nostra mission, ad Ancona dopo tre anni sono state assunte dall'ospedale sia la psicologa che la neuropsichiatra che operavano prima a nostre spese. Così ora ci occupiamo di retribuire fisiatra e tecnico di neurofiospatologia. Destiniamo i fondi raccolti all'assunzione di di personale (medico e non), a quanto necessario per il sostegno psicologico alle famiglie e all'acquisto di attrezzature. Ma c'è dell'altro: l'anno scorso abbiamo raccolto 150 mila euro per finanziare la costruzione della nuova palestra del NEMO di Milano".
 
Come raccogliete i fondi?: "Attraverso i classici strumenti, come la campagna del 5x1000, quelle di Natale e Pasqua, la seconda in sinergia diretta con Famiglie SMA, la festa istituzionale, e poi ci rivolgiamo a privati, aziende, banche e fondazioni".
 
Cosa vi tiene legati a Famiglie SMA?: "Ci riconosciamo nella passione con cui i genitori si adoperano per il bene presente e futuro dei propri figli. Nel non profit quello che conta è la motivazione con cui si interviene, e quella vincente viene dal cuore".
 
Nella foto da sinistra: Aldo Spagnoli, Giuseppe Zanferrari, Francesca Spagnoli, Antonio Rapisarda, Paolo Pizzigoni, Elisabetta Boniotto, Frederic Moeremans, Memo Colucci
Pubblicato in News ed eventi
Giovedì, 27 Luglio 2017 09:25

Fondazione Mediolanum per Wamba SMArt!

Fino al 31 dicembre 2017 Fondazione Mediolanum Onlus sostiene il Progetto Wamba SMArt e i bambini affetti da SMA (Atrofia Muscolare Spinale).

Con la campagna Insieme per vivere meglio Fondazione Mediolanum promuove un’iniziativa di raccolta fondi a favore di bambini e ragazzi affetti da gravi malattie neuro-degenerative. L’obiettivo è potenziare l’assistenza medica e psicologica offerta alle famiglie e ai bambini affetti da SMA e Sclerosi Multipla.

A beneficiare di questa campagna infatti saranno Wamba Onlus e AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla).

Vista l’importanza dell’obiettivo, Fondazione Mediolanum Onlus ha deciso di alzare l’asticella e raddoppierà i primi 30.000 euro raccolti!

CHI POTRAI AIUTARE

             

 COME PUOI AIUTARCI 

 
CARTA DI CREDITO
cliccando sull’icona o al sito fondazionemediolanum.it
e tramite l’app di Fondazione Mediolanum Onlus
 
BONIFICO BANCARIO
IBAN IT68C0C306234210000000417750
Causale: Donazione per Insieme per vivere meglio
 
JIFFY
con invio di denaro al numero 337.1512431
Con messaggio: Donazione per Insieme per vivere meglio

 

 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in News ed eventi
Venerdì, 07 Aprile 2017 13:04

Inaugurazione NeMO Clinical Research Center

Il Centro Clinico NeMO ha inaugurato il 6 aprile 2017 il NeMO Clinical Research Center, nuovo reparto all’interno dell’Ospedale Niguarda di Milano, dedicato alla ricerca e alla sperimentazione clinica di nuove terapie sulle malattie neuromuscolari.

Wamba onlus, insieme a Famiglie SMA e con il sostegno di Fondazione Vodafone Italia, ha contribuito alla creazione di questo centro di eccellenza finanziando la ristrutturazione della palestra riabilitativa. 120 metri quadri dotati della migliore strumentazione tecnologica per la riabilitazione muscolare saranno a disposizione di pazienti, medici e ricercatori per migliorare sempre di più le cure e l’assistenza offerta alle persone affette da SMA, Atrofia Muscolare Spinale, e più in generale a tutti coloro che soffrono di malattie neuromuscolari.

Un altro tassello importante quindi che si inserisce nel progetto Wamba SMArt promosso insieme a Famiglie SMA, associazione dei genitori dei bambini affetti da SMA con i quali collaboriamo da 3 anni.

“Non inauguriamo degli spazi, proseguiamo un percorso. Quel percorso oggi è proiettato al futuro, questi spazi parlano di futuro, diciamo alle persone con malattie neuromuscolari che la parola speranza può essere riempita di significato perché la ricerca oggi ci aiuta, anche a livello farmacologico”.

Le parole di Alberto Fontana, Presidente di Fondazione Serena che gestisce i Centri Nemo di Roma, Milano, Arenzano e Messina, rappresentano perfettamente lo spirito e l’entusiasmo con cui abbiamo preso parte a questo grandissimo progetto all’insegna del miglioramento della qualità di vita delle persone affette da SMA e da tutte le altre patologie neuromuscolari.

Pubblicato in News ed eventi
Giovedì, 23 Febbraio 2017 10:19

CON IL 5X1000 A WAMBA DONI RESPIRO!

5x1000 Wamba Onlus Pelizzari slideshow 1

Respirare è la prima cosa che facciamo quando veniamo al mondo. Un impulso naturale e semplice. Ma per i pazienti con malattie neuromuscolari può diventare una vera sfida.

Con il tuo 5x1000 a Wamba Onlus, doni respiro ai bambini e agli adulti con malattie neuromuscolari. Chi è affetto da queste patologie con il passare del tempo conosce un progressivo deterioramento di tutta la muscolatura, compresa quella respiratoria.  

Con un gesto semplice come fare la tua firma puoi garantire a loro e alle loro famiglie le cure e l’assistenza di cui hanno bisogno per mantenere l’autonomia respiratoria e motoria il più a lungo possibile. Allo stesso tempo ci aiuti a portare avanti i progetti di ricerca clinica sulle terapie innovative a cui possono accedere.

Come donare 5x1000

  • Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Redditi.
  • Firma nel riquadro “Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale…” che si trova in ultima pagina.
  • Indica il codice fiscale Wamba: 97378970152

Post tecnico 1.sito

Chi non ha l’obbligo di presentare la dichiarazione dei redditi e ha solo il modello CU, può donare il 5×1000 consegnando a una banca o a un ufficio postale la scheda per il 5x1000 contenuta nel CU in busta chiusa, con la scritta “Scelta per la destinazione del 5x1000 dell'IRPEF”, con indicazione di nome, cognome e codice fiscale del contribuente

Scadenze

Il termine per la consegna del 730 (ordinario e precompilato) è:
  • 30 settembre 2021
Il termine per la consegna del Modello Redditi è:
  • 30 novembre 2021

faq

Cos’è il 5X1000?

È una quota di imposte cui lo Stato rinuncia per destinarla a organizzazioni non profit.

Perché scegliere Wamba Onlus?

Da anni Wamba Onlus assiste bambini affetti da malattie neuromuscolari gravi.

Wamba SMArt è il progetto che garantisce assistenza medica e psicosociale ai bambini affetti da una malattia genetica rara, la SMA (atrofia muscolare spinale) su tutto il territorio nazionale.

Sostegno ai Centri Clinici NeMO: le malattie neuromuscolari sono molto complesse e vanno affrontate con un approccio multidisciplinare. Per questo supportiamo i Centri Clinici NeMO nella ricerca clinica sulle malattie neuromuscolari pediatriche, nella dotazione di ambulatori all’avanguardia per la presa in carico delle patologie respiratorie e nell’assistenza medica a 360 gradi dei pazienti.

Quanto costa?

Non costa nulla, non è un’imposta aggiuntiva sul reddito. Se non viene espressa una scelta in fase di compilazione della dichiarazione dei redditi (CU, 730, Unico) lo Stato ridistribuirà le quote del 5x1000 ai soggetti che ne hanno diritto.

Devo scegliere tra 5x1000 o 8x1000?

No, non è alternativo all’8x1000 ma parallelo, si può quindi esprimere una preferenza sia per l'uno sia per l’altro.

SCARICA IL PROMEMORIA

SCARICA LA LOCANDINA

Pubblicato in Sostieni Wamba
Martedì, 04 Agosto 2015 14:24

Storia

Wamba Onlus è un’associazione no profit fondata nel giugno del 2004 da Aldo Spagnoli. Inizialmente l'attività di raccolta fondi promossa dalla onlus si è strutturata per supportare finanziariamente progetti specifici e solo successivamente per sostenere i costi diretti delle organizzazioni con cui collaborava.

2004 - 2007

Kosovo

Assistenza ai disabili, in particolare bambini, attraverso il sostegno ad Handikos, un'organizzazione locale che ha curato 43.000 persone. WAO ha partecipato all'autosostentamento del progetto erogando fondi, attrezzature sanitarie e supporto gestionale. Ha attivato anche il Governo locale per l'implementazione della legge sulle pari opportunità dei bambini disabili e lo sviluppo delle strutture che li accolgono.

2007 - 2012

Catholic Hospital Wamba, Kenya

WAO è stata partner di sviluppo e autonomia della struttura di 200 posti letto, attraverso la gestione amministrativa e finanziaria, la riorganizzazione e la formazione del personale. Ha contribuito al miglioramento delle infrastrutture e all'incremento delle cure specialistiche. Attraverso il sistema delle assicurazioni sanitarie ha permesso l'assistenza alle famiglie più povere.

2012

Centro Educazione Permanente Milano, Italia

Presso il centro di riabilitazione equestre, all'interno dell'ospedale Niguarda, è stato realizzato uno spazio-museo per bambini, con finalità espositive sulla cultura del cavallo, didattiche e di integrazione fra ragazzi normodotati e portatori di disabilità.

2012 - 2013

SVS Donna Aiuta Donna Milano, Italia

Sbam e Concordo progetti per il sostegno psico-sociale a donne e minori che hanno subito violenze (fisiche, psicologiche, sessuali, economiche, stalking) e mediazione nei conflitti famigliari.

2012 - 2015

Ospedale di Kalongo, Uganda

Progetto triennale, iniziato nel 2012 con la collaborazione alla gestione attraverso l'inserimento di due professionisti di WAO con funzioni di responsabile del dipartimento tecnico e responsabile delle risorse umane. Prosegue nella seconda fase con il finanziamento per la ristrutturazione degli impianti di base dell'ospedale (idrico, elettrico, fognario). Il progetto garantirà migliori condizioni di vita ai pazienti e al personale.

Pubblicato in Wamba